La Radionica

Radionica è il termine moderno per definire la possibilita’ di guarigione a distanza.

Insieme alla facoltà radiestesica e all’utilizzo di particolari strumenti , permette allo specialista di scoprire la causa originale della “malattia” in ogni sistema vivente, sia esso un essere umano, un animale, una pianta o la terra stessa, e di operare su di esso la guarigione ristabilendo la naturale armonia ed equilibrio.

Non richiede la presenza del paziente, né per la diagnosi né per il trattamento, che sarà ugualmente efficace sia che quest'ultimo si trovi nella stanza, che dall'altra parte del mondo. E' sufficiente, infatti, un "testimone" (capello, frammento di unghia, gocce di sangue) del paziente per determinarne le condizioni di salute e, quindi, per dare inizio al trattamento vero e proprio. 

I principi della radionica, chiamiamola  “scientifica” furono scoperti dal medico americano Albert Abrams. Nato a San Francisco nel 1863, si laureò giovanissimo in Germania. Tornato in America, divenne un rinomato specialista nel campo neurologico. Inizio’ a esplorare nuove ipotesi aldila’ della rigida convenzione medico-scientifica del periodo e anche in parte dei giorni nostri.

Per una serie di coincidenze e con un semplice apparecchio elettronico scopri che gli organi sani e quelli malati emettevano frequenze diverse.

Ideò così un metodo diagnostico completamente nuovo, identificando le frequenze dei differenti organi sani e delle differenti malattie, progettando  anche gli strumenti idonei per curarle.

Purtroppo fu radiato dall’ordine della medicina ufficiale e coperto di ridicolo. 

Come avviene anche ai nostri giorni.

Alla sua morte, Ruth Drown, porto’ avanti il suo lavoro scoprendo che l’ analisi e la terapia potevano essere fatte a “distanza”:"Tutti noi viviamo immersi in un grande campo di energia, che circonda e permea la Terra, quindi, tramite esso, siamo tutti connessi uno all’altro" e con questa convinzione arrivo’ alla conclusione che con una goccia di sangue era possibile collegarsi al paziente e operare la distanza.

Ma fu attaccata e ridicolizzata, i suoi strumenti distrutti e di li a poco mori di infarto cardiaco.

Nonostante tutto, da tutte le parti di America ed Inghilterra all’ombra della cieca arroganza, altri ricercatori e in campi diversi portato avanti nuovi studi, in agricoltura ricordiamo Thomas Galen Hieronymus brevettò un “rilevatore di emanazioni”, capace di scoprire la presenza di uno qualsiasi degli elementi conosciuti. 

Raccogliendo queste informazioni fu fatto un esperimento: messe in uno spazio buio alcune pianticelle e inviate le frequenze degli elementi di vita vegetale appena rilevati solo ad alcune di esse, in breve tempo si vide la differenza , le piante “informate” erano rigogliose e con un atteggiamento di normale crescita con una normale produzione di clorofilla, mentre le altre si comportavano come normali pianticelle rese prive di luce.

George de la Warr e la moglie, fondarono Delawarr Laboratories a Oxford, dove perfezionarono ed elaborarono nuovi strumenti, tra cui una nuova macchina fotografica radionica, con cui fece più di 1200 fotografie, i due coniugi allargarono il campo di applicazione della radionica.

Malcom Rae fu il primo ad introdurre concetti matematici nella Radionica. Egli scoprì che rapporto e forma sono intercambiabili, e che una carta che riporti un diagramma equivalente a un rapporto, può essere caricata di energia, e produrre gli stessi effetti di un rapporto. Progettò così una serie di strumenti diagnostici e terapeutici, tra cui un proiettore ad impulsi magnetici, capace di inviare al paziente l'energia di disegni geometrici rappresentanti i vari medicamenti nella loro forma archetipale. Con lo stesso strumento era anche possibile produrre qualsiasi medicina omeopatica, elemento, vitamina, etc., trasferendo l’ “essenza” della medicina, sotto forma geometrica, a globuli di saccarosio, o ad una soluzione alcolica.

Quando in occidente si diffuse la filosofia orientale da parte dei teosofi cioe’: l’ uomo possiede, oltre al corpo fisico, altri corpi, costituiti da energie più raffinate, poiché la malattia sembra avere origine proprio in questa anatomia sottile, il dott. David Tansley fece il collegamento e si convinse che si potevano curare gli squilibri più efficacemente concentrandosi sui centri di forza di questi corpi, i cosiddetti chakra, la“Terapia dei Centri”.

APPROFONDIMENTO

COSA FANNO GLI OPERATORI RADIONICI? Gli operatori radionici imparano ad usare la loro sensibilità e la loro conoscenza scientifica ed esoterica, per determinare gli squilibri nel campo energetico di quel che si sta elaborando (nell'analisi) e per correggerli (nel trattamento). L'analisi radionica avviene attraverso l'analisi radiestesica di un campione del paziente (una piccola ciocca di capelli), aiutata dagli strumenti radionici, a seguito di una approfondita anamnesi dei suoi problemi di salute. Il trattamento viene compiuto a distanza, attraverso speciali strumenti radionici, che inviano codici numerici correttivi, conosciuti come “rate”, forme geometriche e non solo, sempre solo imput energetici.

QUALI ALTERAZIONI ENERGETICHE SI POSSONO TRATTARE CON LA RADIONICA?

La radionica è efficace su tutte le condizioni, fisiche, mentali ma non solo, anche  in tutte le alterazioni energetiche,umane, animali , vegetali e nelle situazioni difficili.

Le alterazioni croniche possono essere alleviate, anche se non eliminate.

La possibilità della cura a distanza la rende particolarmente interessante per tutte quelle condizioni, o situazioni, in cui sarebbe difficile od impossibile intervenire in altri modi. 

QUANTO DURA IL TRATTAMENTO? Dipende sempre dal singolo caso. Generalmente si va di mese in mese, la durata varia a seconda della condizione energetica.

QUANDO SI USA LA RADIONICA?

La radionica è considerata una terapia complementare e non sostitutiva delle prescrizioni del medico, soprattutto in casi gravi. L'operatore consiglierà sempre  di seguire le indicazioni del proprio medico ed in nessun caso si opporrà alle sue prescrizioni.

Il trattamento radionico lavora molto bene insieme a qualunque altra terapia, velocizza l'effetto di armonizzazione e soluzione del problema.